Il cappotto sartoriale tra tecnologia e manualità
Un cappotto double è un’opera d’arte sartoriale del Made in Italy

Il caldo abbraccio di un cappotto double, un tessuto impalpabile che cade leggero a sottolineare le forme femminili.

Capi del genere passano tra le nostre mani ogni giorno, si distinguono per qualità dei tessuti e taglio sartoriale e dopo oltre cinquant’anni continuano ad essere il cavallo di battaglia della nostra azienda, che si è affermata nel settore luxury proprio grazie alla sua abilità nel lavorare i cappotti double.

Anche qui la tecnologia si è fatta avanti per “dare una mano”, ma senza sostituire le lavorazioni manuali.

Il double infatti continua a mantenere la sua inconfondibile bellezza per le sue cuciture nascoste, merito del soppunto a mano.

“Nessun uomo ti farà sentire protetta e al sicuro come un cappotto di cachemire e un paio di occhiali neri”
COCO CHANEL

La Double Cut 

È una macchina di ultima generazione di cui ci siamo dotati per  velocizzare e rendere al contempo più precisa la fase di apertura del tessuto. Si tratta di una macchina a lama rotativa per l’apertura dei tessuti “DOUBLE”.
È dotata di un motore elettrico per la gestione della velocità e del senso di rotazione della lama,
con due piani regolabili micrometricamente ed indipendenti tra loro.
Grazie alla precisione della regolazione ed ai piani indipendenti, questa macchina è in grado di aprire qualunque tessuto con spessori compresi tra un massimo di 4 mm e minimo di 0,30 mm.

IL DOUBLE

Osservando le rifiniture di un capo double vi chiederete dove sono le cuciture. In effetti ci vuole grande maestria per ottenere un risultato del genere e la tradizione sartoriale che abbiamo, ci permette di produrre queste vere e proprie opere d’arte dell’abbigliamento. Non è casuale che il capo double non abbia subito la concorrenza di produzioni delocalizzate restando uno dei pochi know how italiani che rendono ancora ricco il nostro patrimonio di competenze sartoriali: il vero Made in Italy che resiste e non ha ceduto a compromessi.

O si è un’opera d’arte o la si indossa..”
OSCAR WILDE
Vuoi altre know-how pills?

Iscriviti alla nostra mailing list

* indicates required

Pin It on Pinterest