tessuti

Speciali

il pizzo ricamato

Il pizzo sia quello ricamato, così come il merletto o il macramè, sono lavorazioni artigianali molto particolari che danno vita a tessuti leggeri e ornati con particolari disegni,  forme e bordi, che richiedono la massima attenzione sia nella fase di taglio che in quella di confezione. Il pizzo ricamato, in particolare viene tagliato per lo più a mano proprio perché si richiede un’attenzione particolare nel rispetto del disegno.

l’abito

L’abito fluido in pizzo ricamato su tulle è una sfida che  richiede ogni volta una particolare attenzione, perché il risultato deve essere una combinazione perfetta dei diversi tagli del tessuto.

Nella fase del taglio che viene eseguito rigorosamente a mano su cartamodello in carta, per rispettare la struttura del disegno.

Questo si rende necessario soprattutto quando il modello presenta numerosi inserti in pizzo con disegni diversi che devono creare un unico pattern.    

il macramè

Il pizzo macramè per la sua consistenza più rigida si presta in alla costruzione di capi strutturati come il trench, un leit motiv delle collezioni dei luxury brands. 

Anche in questo caso, dopo la delicata fase di progettazione e prototipia, il taglio è alla base di un risultato perfetto, laddove il disegno deve risultare continuativo e combaciare perfettamente sulle cuciture in modo da non farle quasi percepire. 

il trench

Fermi restando i dettagli che lo contraddistinguono, come i revers importanti, il taglio doppiopetto e la cintura (in alternativa la martingala nei modelli monopetto), il trench in pizzo, per la sua consistenza eterea, assume spesso i connotati di un vero e proprio abito, da indossare senza niente sotto.

Proprio per questo la sua costruzione è sempre pensata per ottenere il massimo della leggerezza. 

Anche in questo caso il taglio viene curato nei minimi dettagli, per valorizzare il disegno del tessuto e fare in modo che ogni elemento costruttivo si combini perfettamente con gli altri.